Chi siamo

Postato in Comitato.

Chi siamo

Siamo l´espressione territoriale di un'associazione culturale che ha ottenuto nel 2002 il riconoscimento di Associazione di Promozione Sociale ai sensi della legge 383/2000.
A Verona migliaia di persone sottoscrivono la tessera ARCI (Associazione Ricreativa Culturale Italiana) da utilizzare nei circoli Arci presenti in città , in provincia e su tutto il territorio oltre che nelle aziende convenzionate.
Sottoscrivendo la tessera che ha durata per l'intero anno solare, si entra a far parte di un´associazione di liberi cittadini che si riconoscono nel sostegno dei diritti umani, della pace, della valorizzazione delle differenze, della solidarietà e che propongono attività culturali nei più svariati campi.
Il nostro maggiore impegno: favorire l'aggregazione e porre lo svago intelligente e la formazione della persona alla base del nostro agire quotidiano, offrendo ai Soci l'opportunità di servizi e proposte in sintonia con i valori che condividiamo.

Organismi dirigenti

Dietro le sigle ci sono le persone.
Ci sono, appunto, i Soci che sottoscrivono annualmente la tessera e che ogni quattro anni vengono chiamati ad esprimere nel congresso i dirigenti che governeranno l'associazione nei quattro successivi. La partecipazione al congresso avviene eleggendo dei delegati all'interno del proprio circolo di appartenenza su base numerica proporzionale alle tessere.
Ci sono quindi i dirigenti territoriali che a loro volta eleggono i dirigenti regionali e nazionali con lo stesso criterio di proporzionalità.
Annualmente viene redatto il bilancio (sia economico sia delle attività), che viene approvato all'interno del Consiglio territoriale.
Dal Congresso dell' 1 febbraio 2014, sono in carica i seguenti Organismi Dirigenti:

  • Presidente: Michela Faccioli.
  • Presidenza: Antonella Rampazzo, Ivonne Bedoni, Manola Pellegrinotti, Maria Rita Serantoni, Massimo Totola, Michela Faccioli.
  • Consiglio Territoriale: Alessandro Carrarini, Alessandro Ceriani, Andrea Pierini, Antonella Rampazzo, Chiara Chiappa, Giovanni Amoroso, Ivonne Bedoni, Luca Crispino, Luigi Turri, Manola Pellegrinotti, Maria Rita Serantoni, Massimo Totola, Matteo Riva, Michela Faccioli, Samuele Righetti, Valerio Goattin.
  • Collegio dei Revisori dei Conti: Alex Asquini, Barbara Biasini, Floriana Prina Cerai.

Congressi del Comitato di Verona

La costituzione della nostra associazione a Verona risale al 1991. È stata fondata, presso la sede del Dopolavoro Ferroviario in Via XX Settembre, come associazione confederata all'ARCI con il nome ARCINOVA il 16 maggio 1991Presidente: Ivano Massignan, Segretaria: Maria Rita Serantoni.
Soci fondatori di questa rinnovata esperienza associativa (essa deriva infatti da ARCI Media) sono stati: Ivano Massignan, Maria Rita Serantoni, Lucio Tuzza, Giuseppe Conchi, Paola Sancassani, Fabio Saladini, Jamal Ouassini, Carlo Ridolfi, Antonio Villani, Diego Alverà, Paolo Roncolato, Mario Bonente, Gianluca Rossini.

Il Congresso del 3 marzo 1995, tenuto presso il Circolo Saint Louis in Via Brigata Casale, riconferma Massignan e Serantoni nei loro ruoli e si dà come compito il consolidamento delle base associative sia con la formazione dei dirigenti che con un'attenta revisione degli statuti dei Circoli.
Il Consiglio territoriale risulta composto da: Martino Bendazzoli, Giorgia Caliari, Rachele Caparra, Giuseppe Conchi, Paolo dal Conte, Graziella Fortuna, Lucia Gardellin, Ezio Giacon, Ivano Massignan, Sebastiano Passanisi, Andrea Pierini, Paola Sancassani, Maria Rita Serantoni, Diego Toffalori, Ivone Vittori.

Gli ultimi congressi, dopo la variazione del nome da Arcinova ad ARCI Nuova Associazione:

  • quello del 28 novembre 1998, tenuto presso l'Hotel Saccardi — Quadrante Europa, intitolato "esserci per contare", che elegge il Consiglio territoriale composto da Andrea Pierini, Francesca Righetti, Gianni Zardini, Giordano Zivelonghi, Giuseppe Conchi, Ivo Chiavegato, Manola Pellegrinotti, Maria Luisa Cavaggioni, Maria Rita Serantoni, Maurizio Trombini, Monica Multari, Paola Sancassani. Il Consiglio assegna a Maria Rita Serantoni la carica di Presidente e a Paola Sancassani quella di Segretaria. Gli intenti da portare avanti sono quelli di dare visibilità ai progetti dell'associazione rendendoli sempre più fruibili dalla globalità dei cittadini veronesi.
  • quello del 21 settembre 2002, tenuto presso il Liston 12, che apre l'ARCI alla realizzazione dei progetti in rete con altri soggetti e che avvia un percorso di collaborazioni con associazioni, enti locali, istanze sociali diverse. Il Consiglio territoriale di Verona, eletto, risultava così composto:
    Presidente: Maria Rita Serantoni
    Presidenza: Andrea Pierini, Manola Pellegrinotti, Maria Rita Serantoni, Paola Sancassani
    Consiglio Territoriale: Andrea Pierini, Antje Knatz, Barbara Missaglia (dimessa), Bianca Menichelli, Gianni Zardini, Giuseppe Conchi (Mimmo), Manola Pellegrinotti, Maria Rita Serantoni, Maurizio Trombini, Paola Sancassani, Paolo Bellotti, Paolo Piva (dimesso), Roberto Aere.
    Collegio dei Revisori dei Conti: Alessandro Carrarini, Luciano Benedetti, Rossella Scamperle; supplenti: Giorgio Bellini, Thea Griminelli.
  • quello del 17 dicembre 2005, tenuto presso il Circolo Latino Riconcito, che, mantenendo inalterati gli Organismi Dirigenti, approva le linee programmatiche per il Congresso Nazionale straordinario.
    Il Congresso Nazionale si svolge a Cervia nei giorni 23-26 febbraio 2006. E’ un congresso straordinario per l’elezione del presidente, a seguito della scomparsa prematura e improvvisa di Tom Benettollo.
    Per esigenze fiscali e legali, era stato nominato nel frattempo un rappresentante legale incaricato fino alla data del congresso.
    (indirizzo web dell'Arci nazionale www.arci.it ).
  • Proprio nel 50° anniversario della nascita dell'Arci, con il nostro congresso del 11 febbraio 2007, tenuto presso il Liston 12, variamo il nome da "Arci Nuova Associazione" ad "ARCI". È un Congresso che raccoglie i frutti del lavoro di relazione (lo dimostra la presenza di numerosi ed illustri ospiti). È un Congresso che parla alla città e alla provincia, ai Soci e ai Circoli, alle amministrazioni e alle altre associazioni, che esprime un gruppo dirigente rinnovato, ma che ribadisce i valori e l'impegno sulle tematiche culturali, sociali e ricreative che ci hanno condotto fino a qui.
  • quello del 14 dicembre 2008 è un Congresso convocato in via straordinaria presso la sede del circolo Arcimontorio, che vede, attraverdo la decisione del Consoglio Territoriale, l'avvicendamento nel ruolo di Presidente dell'associazione (nuova Presidente Michela Faccioli) ma la volontà di continuare nel lavoro svolto, aprendosi sempre più alla collaborazione con la rete associativa veronese.

 

I Circoli

ARCI è presente su tutto il territorio nazionale per mezzo di circoli, costituiti da persone che assieme vogliono promuovere una attività culturale, solidaristica, ricreativa, senza alcun fine di lucro.
Ogni nuovo circolo che nasce si dà uno statuto che rappresenta l'insieme delle norme che i soci sono tenuti a rispettare e deve affiliarsi all'ARCI, nel cui statuto il circolo si riconosce. I soci del circolo in assemblea devono nominare un comitato direttivo che predispone ed applica il programma e un presidente che rappresenta legalmente il circolo medesimo; l'assemblea deve pronunciarsi su attività ed iniziative proposte dal direttivo e lavorare per la loro promozione; ogni anno approva il bilancio. L'attività del circolo deve riconoscersi nelle linee guida dello statuto nazionale ARCI, deve essere senza scopo di lucro e deve svilupparsi e crescere con la partecipazione di tutti gli iscritti.

Aderire all'ARCI vuol dire entrare nella più grande rete associativa nazionale di cultura, di impegno civile, di progettualità e di promozione sociale.

Leggi lo statuto dell'ARCI - Comitato Territoriale di Verona

Manifesto per la cultura